Stai leggendo
Apple brevetta la notifica per l’Autocorrettore

Chi non usa gli autocorrettori oggi giorno? A volte permettono di inviare messaggi di testo privi di errori, a volte causano l’invio di messaggi totalmente differenti da quelli pensati a causa di una distrazione, in entrambi i casi attualmente non vi è una notifica che informa l’utente dell’autocorrettore attivo, per questo Apple ha deciso di brevettarla.

autocorrettore

Apple brevetta la notifica dell’autocorrettore

Vi è mai capitato di digitare testi dimenticandovi l’autocorrettore attivo? Un vero disastro! Per questo motivo Apple ha deciso di brevettare un sistema in grado di notificare all’utente quando quest’ultimo è attivo. Nel brevetto viene descritto come un sistema che permette di avvisare l’utente attraverso la sottolineatura delle parole che verranno corrette, chiaramente il destinatario riceverà i testi con le modifiche apportate.

A differenza di ora le parole non vengono modificate automaticamente, cosi facendo è possibile digitare testi normalmente senza fraintendimenti, inviando il testo riveduto e corretto in tempo reale, chiaramente è possibile disattivare il nuovo autocorrettore in qualsiasi momento tramite le impostazioni. Inutile dire che essendo un brevetto per ora è solo una idea che Apple ha voluto brevettare e che potrebbe arrivare come restare tale.

Dal brevetto è possibile notare anche la presenza di una sorta di popup che mostra l’elenco di tutte le possibili parole, dando in questo modo all’utente la possibilità di scegliere quella più appropriata, difatti il correttore analizzerà le parole in tempo reale e proporrà delle valide alternative che si avvicinano a quelle descritte, evitando figuracce! Non appena avremo ulteriori dettagli su questo nuovo brevetto non esiteremo a condividerli con voi.

The following two tabs change content below.

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata "Press Start"! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l'illuminazione con la nextgen e i VR
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Entusiasta
0%
Divertito
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%

Termini di ricerca:

  • l\ autocorrettore